ItalianEnglishJapanese

Mantice Sacro

Venerdì 21 ottobre ore 20.45
Abbazia di Santa Maria in Silvis

Sesto al Reghena (PN)


Enrico Zanovello, organo
Gianni Fassetta, fisarmonica 

Musiche di J.S. Bach, G.F. Haendel, J. Martinson, A. Soler, A. Vivaldi


Era il 2016, quando con il progetto Mantice Sacro il FAF cominciò a portare la fisarmonica nei territori della musica sacra, fino ad allora quasi inesplorati da questo strumento. Quell’incipit è diventato un appuntamento fisso del Festival, nel solenne spazio di fede e d’arte della chiesa abbaziale di Sesto al Reghena. Protagonisti per questa edizione: Gianni Fassetta, fisarmonicista e direttore artistico del Festival, che ha profondamente creduto in questo progetto. Con lui uno tra i principali organisti in Italia con una lunga e prestigiosa carriera in tutto il mondo: Enrico Zanovello, dal 1989 direttore dell’Orchestra Barocca Andrea Palladio e membro della commissione diocesana di Vicenza per l’arte organaria. L’antico organo incontra la fisarmonica, moderno “organo portatile”, per un emozionante programma con musiche di J.S. Bach, G.F. Haendel, J. Martinson, A. Soler, A. Vivaldi.

Enrico Zanovello, docente al conservatorio di Vicenza, vanta una lunga carriera concertistica in tutto il mondo. Attivo come solista all’organo e al clavicembalo fonda e dirige fin dal 1989 l’Orchestra Barocca Andrea Palladio. Conduce una ricerca volta alla riscoperta e valorizzazione di compositori poco noti, lavora per l’edizione critica e la registrazione discografica in prima assoluta di varie opere. E’ membro di giuria di concorsi organistici ed è ideatore e direttore artistico del Festival Concertistico Internazionale di Vicenza. Ha registrato 20 CD in veste di solista e direttore ricevendo premi e riconoscimenti da riviste specializzate europee come il premio “COUP DE COEUR” dalla rivista belga “Magazine de L’orgue”, il giudizio “eccezionale” dalla rivista Musica per il CD Organi storici del vicentino e “Cd dell’anno” dalla Organists’ Review inglese per il CD La Passacaglia. Chiamato spesso come consulente specializzato per il restauro di organi antichi e moderni, ha tenuto il concerto di inaugurazione per molti strumenti. E‘ membro della commissione diocesana per l’arte organaria di Vicenza

Inizia lo studio della fisarmonica all’età di sei anni con il maestro Elio Boschello di Venezia, distinguendosi giovanissimo per spontaneità tecnica, facilità interpretativa e fervida musicalità. Ha seguito i corsi di perfezionamento con i maestri F. Lips e W. Zubintskj. Classificatosi al primo posto in quindici concorsi nazionali e internazionali, ha partecipato a registrazioni Rai Tv, reti regionali e straniere. Partecipa nel 1983, a Roma, al Convegno-Esecuzione alla presenza del Ministro della pubblica istruzione F. Falcucci e di 14 direttori di Conservatori per l’inserimento della fisarmonica nei Conservatori di Musica di Stato in Italia. Svolge intensa attività concertistica in Italia (Sala Nervi in Vaticano alla presenza del Papa Giovanni Paolo II, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Villa Rufolo al Ravello Festival, Giardini Reali a Torino, Teatro Eden a Napoli, Teatro Petruzzelli a Bari, Auditorium Parco della Musica a Roma, Teatro Goldoni a Venezia) e all’estero (Argentina, Austria, Canada, Francia, Germania, Giappone, Pakistan, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria). Da sottolineare la tournée in Argentina dove si è esibito anche al Teatro Colòn di Buenos Aires in presenza di Laura Escalada Piazzolla; quest’ultima, concorde con la critica, lo ha collocato tra i migliori interpreti di Astor Piazzolla. Nel 2000 con il Piazzollandotrio ha vinto il Concorso Internazionale Amadeus. Nel 1999 è uscito il cd “Evocazioni” con musiche proprie su testi del poeta Giuseppe Malattia della Vallata (Premio Letterario Internazionale), nel 2002 il cd “Reflejo”, opera monografica sulla produzione di Astor Piazzolla e nel 2018 “Mosaico” per fisarmonica sola. Ha partecipato alla realizzazione della colonna sonora del film “Vajont” di Renzo Martinelli, componendo due brani per fisarmonica e quartetto d’archi, editi dalla casa discografica Sugar Music di Milano. Dal 2009 collabora con il Premio Oscar Nicola Piovani. Nel 2018 è interprete solista della musica composta da Remo Anzovino per le colonne sonore dei film Van Gogh tra il grano e il cielo e Il ladro di cardellini (in concorso ai David di Donatello). Suona con artisti di fama internazionale in varie formazioni. Particolare interesse suscita il Kaleiduo con il flautista Yuri Ciccarese. La sua originalità ha destato la curiosità in numerosi Festival in Italia e all’estero con larghi consensi di pubblico e critica. I compositori D. Zanettovich, F. Festa, S. Nanni, P. Pessina, M. Pagotto, C. Chiacchiaretta, R. Anzovino, G. Susana, V. Poles, V. Zocatelli, hanno scritto per lui. Dal 2011 è anche impegnato come direttore artistico del Fadiesis Accordion Festival (Festival Internazionale Fisarmonicistico).


INGRESSO GRATUITO


Info: 
Associazione Musicale Fadiesis
Via Rive Fontane, 34 – 33170 Pordenone
tel. 0434 43693 (dal lunedì al venerdì 9-12)
info@fadiesis.org