ItalianEnglishJapanese

Esordio della fisarmonica a Santa Maria in Silvis

Un incontro fuori dai luoghi comuni a Sesto al Reghena

“Tra le tante esperienze vissute in sei edizioni del Festival, questa per me è forse la più emozionante. Da decenni, ormai, sono impegnato in un progetto di riposizionamento musicale e culturale della fisarmonica: far comprendere la versatilità e l’estensione espressiva del mantice, fuori dai confini dove è stato relegato per oltre un secolo. Per questo, portare uno strumento inventato nell’Ottocento – e ritenuto ‘popolare’- in un luogo assoluto della spiritualità e dell’arte del nostro territorio, ponendolo al centro di un repertorio di musica sacra, con brani che precedono di trecento anni la sua nascita… è sicuramente una soddisfazione impagabile e una sfida che non capita tutti i giorni”.

abbazia-mantice-sacro-faf2016

Sono parole del maestro Gianni Fassetta, direttore artistico del Fadiesis Accordion Festival, che coglie l’occasione per ringraziare l’abate, mons. Giancarlo Stival, per aver ospitato questo prestigioso appuntamento del Festival, dando l’opportunità a una fisarmonica, forse per la prima volta, di varcare la soglia della chiesa abbaziale di Santa Maria in Silvis. “Un concerto di questo tipo – prosegue il maestro Fassetta – richiede un’impegnativa riscrittura delle composizioni originali, che vanno riadattate alle caratteristiche ‘moderne’ del mantice, qui impiegato quasi come un organo. Uno sforzo creativo e di studio che porta la fisarmonica a compiere un viaggio con la macchina del tempo, in epoche e atmosfere musicali che non le appartengono. È come immaginare l’esibizione di un Vivaldi o di un Mozart con questo meraviglioso strumento, che ha ancora tanto da dirci e da farci ascoltare”. A questo si aggiungano la solennità del sito, l’acustica della chiesa abbaziale, gli affreschi di scuola giottesca che avvolgono l’abside. Più di un millennio di storia, che s’insinua tra le luci, i silenzi e le ombre del più importante monumento artistico e culturale della nostra provincia.

Mantice sacro, un appuntamento da non mancare: sabato 29 ottobre, nell’Abbazia Benedettina di Santa Maria in Silvis a Sesto al Reghena. Con: Laura Rizzetto, voce; Gianni Fassetta, fisarmonica; Massimo Santaniello, clarinetto; Francesco Ferrarini, violoncello. Musiche di Giulio Caccini, Antonio Vivaldi, Wolfgang Amadeus Mozart, Gioacchino Rossini, Pietro Mascagni.

Romeo Pignat, 5 ottobre 2016

0 Comments

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>