Swing all around

Venerdì 16 ottobre, ore 20.45
Castello di Villalta
Fagagna – via Castello, 27

ORE 20.00 INGRESSO E PROCEDURE ANTI COVID

GORNI KRAMER QUARTET
Sebastiano Zorza, fisarmonica
Marko Feri, chitarra
Aleksandar Paunović, basso
Giorgio Fritsch, percussioni

INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE
scrivendo a lesvilanes@gmail.com o telefonando al numero 340 6819389 (dalle 19.00 alle 21.00)


Uno spettacolo raffinato e coinvolgente, eclettico e lievemente vintage, che parte dalla rilettura di brani del mitico musicista e fisarmonicista Gorni Kramer, per trascinare il pubblico, con ritmi irresistibili, nell’età d’oro dello swing, sia italiano che francese, fino alle affascinanti atmosfere musicali del Brasile.

Eleganza, tecnica impeccabile, virtuosismo contraddistinguono questo affiatato Quartetto nato nella frontiera orientale d’Italia, che rende omaggio al mitico Gorni Kramer: fisarmonicista, polistrumentista, direttore d’orchestra, prolifico compositore, straordinario uomo di spettacolo, che ha fatto la storia della musica e della televisione italiana. Con questo imprimatur, insieme raffinato e popolare, il Gorni Kramer Quartet incolla il pubblico e lo trascina in uno spettacolo “senza barriere”, oltre gli stili e i generi, che attraversa con stile e leggerezza mezzo secolo: dallo swing degli anni Quaranta e Cinquanta, a scorci di fine Novecento. Un viaggio, lievemente vintage, vivificato da naturali sensibiltà balcaniche, dove si celebra l’incontro tra il jazz “americano” esploso in Italia nel secondo dopoguerra e la nostra tradizione melodica. Un viaggio che ci conduce in territori musicali lontani, dalla Francia al Brasile, coinvolgendoci. Come ha scritto la critica: con il Gorni Kramer Quartet “non c’è piede che non prenda a battere, fianco femminile che non accenni a muoversi…”. Swing all around! Musiche di: Gorni Kramer, Tony Dannon, Luciano Fancelli, Alain Musichini, Richard Galliano, André Astier, Art Van Damme, Dominguinhos, Francesco Ferrari, Radames Gnattali, Joss Baselli, Frank Marocco.


Il Gorni Kramer Quartet nasce nel 2003 ed è composto da quattro affermati musicisti: Sebastiano Zorza alla fisarmonica, Marko Feri alla chitarra, Aleksandar Paunović al basso e Giorgio Fritsch alle percussioni. Dedicando il nome a Gorni Kramer, il quartetto propone da quindici anni un repertorio di rilettura di brani del grande musicista e fisarmonicista scomparso nel 1995, oltre che di musiche legate all’età d’oro dello swing, sia italiano che francese, impegno documentato in due rilevanti progetti discografici: Notes vagabondes e Modulante. Organicamente attinente anche a sonorità e atmosfere latino-americane, argentine e anche brasiliane, il quartetto propone oggi Retratos, un nuovo progetto di musica brasiliana popolare e d’autore.