ItalianEnglishJapanese

Etnoploc Trio

Aleksander Ipavec, fisarmonica
Piero Purich, sax soprano e tenore
Matej Špacapan, tromba


www.etnoploc.com


Il nome è rimasto a designare la scelta musicale di questo trio transfrontaliero (i componenti provengono dall’area mista italo-slovena fra Trieste, Udine e Lubiana): un excursus nella musica etnica passando dalle melodie balcaniche alla world music e alle produzioni proprie. Si tratta di un trio etno-jazz che unisce le sonorità dei Balcani, il klezmer, il blues, il jazz, il tango e molto altro in un’unica emozione, in cui le influenze restano distinte ma indissolubilmente intrecciate. Tre musicisti di alto valore artistico e tecnico, con una vasta esperienza in tutti i campi musicali.

Etnoploč trio ha partecipato a numerosi festival e rassegne in tutta Europa, tra cui ricordiamo i più prestigiosi: MantovaJazz (IT), Festival Lent (SLO), Udine Jazz (IT), Szentgotthard jazz festival (H), Rosenthal EtnoFest (AT), Sankt Jakob Folk Musik (AT), Domžale EtnoRock Festival (Slovenia), Premio Andrea Parodi – Quartu Sant’Elena (Cagliari, IT), MEI-Faenza (IT), Tavagnacco Jazz Festival (Udine, IT), Across the Border (Gorizia, IT). Il trio ha inoltre collaborato, tanto per citarne alcuni, con il cantautore sloveno Vlado Kreslin, con Daniele D’Agaro, con Extra3 e la cantante istriana Tamara Obrovac.

ALEKSANDER IPAVEC
Ha iniziato lo studio della fisarmonica con il prof. Stane Malič. Si è laureato presso il Conservatorio A. Steffani di Castelfranco Veneto. Allo stesso tempo, ha studiato contrabbasso presso il Conservatorio G. Tartini di Trieste. Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento con famosi docenti, tra cui: Wladimir Zubitski, Friedrich Lips, Wolmer Beltrami, Gervasio Marcosignori ecc. Nella seconda metà degli anni ’90 ha iniziato la sua attività concertistica e suonato con numerosi gruppi e orchestre: Evasion, The Original Klezmer ensemble, Mitteleuropa salon orchestra, Orchestra della Fondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi di Trieste”, Alfredo Lacosegliaz ecc.
Concerti e festival: Boston, Berlino, Belgrado, Roma, Avellino, Lubiana, Venezia, Torino, Fiesole, Livorno, Bologna, Reggio Emilia, Ancona, Castelfidardo, Genova, Cinqueterre, Trieste, Gorizia, Udine, Pordenone; concerti in Austria, Croazia, Bosnia, Serbia, Ungheria, Stati Uniti, Germania, Belgio, Svizzera.
Collaborazioni: Vlado Kreslin, Gino D’Eliso, Bruno Lauzi, Tosca, Tinkara, Tamara Obrovac, Vladko Stefanovski, Paola Chiabudini, Marko Feri, Valter Sivillotti, Martina Feri, Sandro Massimini, Daniele D’Agaro, Claudio Cojaniz.

PIERO PURICH
Ha studiato violino con Federico Agostini presso il Conservatorio G. Tartini di Trieste.
Ha inoltre studiato sassofono con: Edi Meola, Gabriele Centis and Nevio Zaninotta.
Master Classes: Gianluigi Trovis, Roberto Bonisola, Florian Bramböck, Peter Epstein, Amedeo Tommasi and Quartetto Accademia.
Collaborazioni con artisti di fama, orchestre e istituzioni: Etnoploč, Unikum, Aleksander Ipavec, Matej Špacapan, Vlado Kreslin, Tamara Obrovac, Karen Asatrian, Emil Krištof, Claudio Cojaniz, Brenda Rattray, Severina, Fabio Mini, Goran Krmac, Flavio Davanzo, Riccardo Morpurgo, Luca Colussi, Dej še’n litro, D-fatto, Sami Hawat, Donald Trumpet, Niente Band, Paolo Rossi, Vinicio Capossela, Bebo Storti, Pupkin Kabarett.

MATEJ ŠPACAPAN
Trombettista, direttore d’orchestra e insegnante.
Laureato in tromba presso l’Accademia di Musica, Università di Lubiana.
Formazione e Master: Stanko Arnold, Pierre Thibaud, Bo Nilssen, Paula Holcomb.
Collaborazioni e progetti: Etnoploč, Arakne Group, Francesco Salvi, UNIKUM -Universitaetskulturzentrum, EXTRA3, The Original Klezmer Ensemble, Vlado Kreslin, Magnifico.